Al POLLINO MUSIC FESTIVAL la session 1 di OPEN SOUND

Domenica 5 agosto, nell’ambito del Pollino Music Festival, l’associazione Multietnica, soggetto organizzatore del PMF, presenterà la prima sessione di OPEN SOUND, uno dei progetti del programma culturale ufficiale di Matera 2019 al quale sta lavorando da gennaio 2018 come capofila di un partenariato locale, nazionale ed europeo, mediante un processo di co-creazione e co-produzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019.
OPEN SOUND nasce con l’obiettivo di valorizzare la musica come bene comuneattraverso la costruzione di due produzioni originali e partecipate una delle quali, SOUND ADVENTURES, comincerà a delinearsi proprio durante l’ultima giornata del PMF attraverso la prima sperimentazione di una delle attività da realizzare a Matera nel 2019, cioè un format di concerto/dancehall unico e innovativo.
L’altra produzione invece sarà affidata all’artista israeliano Yuval Avital e volta a generare una speciale performance conclusiva ovvero URLA, un corteo sonoro che coinvolgerà musicisti tradizionali, bande musicali e persone di tutte le età, anche senza alcuna competenza artistico-musicale.

Open Sound Festival si costruirà lentamente e progressivamente tra il 2018 ed il 2019, con le residenze artistiche di Yuval Avital che incontrerà al Cecilia di Tito (Pz) artisti e performer lucani per delle sessioni di preparazione del lavoro finale, con le Open Sessions all’interno del Pollino Music Festival, del Metaponto Beach Festival e del festival Europavox di Clermont Ferrant (FR), e con la conferenza internazionale sulla “musica come bene comune” all’interno di Linecheck / Milano Music Week il 23 novembre 2018 a Milano.

 

© Copyright Backstage Press. All Rights Reserved

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.