CORDE OBLIQUE

corde oblique-12042016“I maestri del colore”, questo è il titolo del sesto full-lenght del combo partenopeo, è uscito il 2 maggio 2016 per la label russa Infinite Fog.
Mentre la label si occupa della distribuzione in Russia è Audioglobe a curare quella worldwide e quella digitale è a cura di Believe. Domenica 22 maggio dalle ore 15 la band capitanata dal Maestro Riccardo Prencipe sarà ospite della trasmissione Zazà in onda sulle frequenze di Radio 3 RAI.

Per l’occasione la redazione della rinomata trasmissione culturale – in onda dal centro produzione Rai di Napoli – approfondirà, con un ascolto di alcune tracce del disco, le tematiche racchiuse nel nuovo album dei Corde Oblique e intervisterà il suo frontman.

La band Progressive Ethereal Folk italiana dopo un lungo tour in Cina torna ad esibirsi dal vivo, e ancora una volta all’estero, in compagnia di Luigi Rubino (della band Ashram) e Edo Notarloberti (membro degli Argine): i Corde Oblique si esibiranno il 3 Giugno 2016 a Valona (Albania) presso il Teatro Petro Marko in occasione della Festa della Repubblica Italiana.

#anteprima: I Maestri del Colore verrà presentato dal vivo a Luglio con uno showcase serale presso  il Cortile delle Fontane del Museo Archeologico  Nazionale di Napoli.
La band si esibirà in quintetto e il pubblico pagando il biglietto d’ingresso al Museo potrà assistere gratuitamente al concerto.
[Nei prossimi giorni tutti i dettagli].

I Maestri del Colore vive di eccezionali collaborazioni in studio, tra i tanti annovera Irfan, Ashram, Micrologus, Quartetto Savinio, Synaulia/Aktuala, Sineterra.

L’album è stato stampato in tre formati:
1- Formato standard: JEWELLCASE
2- Edizione limitata: DIGIBOOK, doppio CD, con l’aggiunta di 5 brani inediti
3- Edizione superlimitata: COFANETTO DI LEGNO INCISO A MANO CHE INCLUDE:
l’edizione Digibook a due CD, un’audiocassetta con registrazioni live, e cartoline autografate delle esibizioni live.

L’album contiene 13 tracce inedite, prodotte e arrangiate dalla mente del progetto, Riccardo Prencipe, tra cui una cover di “Amara terra mia” di Domenico Modugno e una rivisitazione di un canto medievale spagnolo del XIII secolo.
Oltre 50 minuti di raffinato Progressive-Folk-Ethereal.

La Tracklist:
1 – Suono su tela
2 – I Sassi di Matera
3 – Violet Nolde
4 – Il cretto nero
5 – Giallo dolmen
6 – Amara terra mia
7 – Papavero e memoria
8 – A fondo oro
9 – Rosa d’Asia
10 – L’urlo rosso
11 – Blu regale
12 – Blubosforo
13 – L’occhio bianco

 

 

© Copyright Backstage Press. All Rights Reservedcorde oblique-12042016

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.