IL GRIDO “AMSTERDAM (HAI UNA CURA PER ME?)”

Tensione ed energia si incontrano sul filo del rasoio in un brano che racconta l’attimo d’attrazione fra due persone incorniciato dal suono di Amsterdam. “In Amsterdam (hai una cura per me?)” i protagonisti del testo, più che essere immortalati in un incontro, vengono descritti all’interno del racconto di un impatto. Sinceri, perciò indifesi, raccontano le loro fragilità protetti solo da un’affilata ironia. Consapevoli che a un inizio appartiene sempre una fine, sanno d’altra parte che certe reazioni chimiche sono inevitabili. Perciò si chiedono chi hanno di fronte, qualcuno che sappia curare il loro dolore, oppure un’anima tormentata con cui mescolare la propria.

Il suono di Amsterdam si fonde col testo, ne amplifica la tensione. Nelle strofe il suono è rotto, sembra implodere, ribolle in attesa di uno scoppio. Ma nel ritornello la tensione rilascia la sua energia, l’onda si infrange. Il sound è nuovo e molto caratterizzato, cupo ma acceso, sporco e maleducato quanto meticolosamente ricercato in ogni sua variante. La band nasce nel 2012 da un’idea di Andrea Jannicola (chitarra) e Giuseppe Di Bianca (voce), e già nell’ anno successivo esce il primo Ep fatto da quattro inediti con relativi videoclip e una cover. Dopo diversi cambi la formazione diventa stabile e definitiva nel 2014 con Davide Costantini al basso e Lorenzo Spurio Pompili alla batteria. L’affiatamento ora è tanto, le prove si fanno regolari e intense e vanno di pari passo con una costante attività live tra festival, aperture a gruppi ben noti e clubs. Garage e palchi forgiano presto un suono nuovo dal carattere inconfondibile e undici pezzi di grande impatto che la band registra nel luglio 2016. Il primo disco de Il Grido verrà pubblicato il primo aprile 2017 sotto il marchio della Volume! discografia moderna. Il resto è ancora tutto da scrivere.

 

© Copyright Backstage Press. All Rights Reserved

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.