Zeus! in apertura il side project FulKanelli live al Sound Music Club

zeus-211216Tornano gli ZEUS! a radunare nuvole e scagliare fulmini su questa terra, due anni dopo “Opera”. Questa volta tocca a “Motomonotono”, terzo album per il duo formato da Luca Cavina al basso elettrico e voce (Calibro 35, Craxi, Incident on South Street) e Paolo Mongardi alla batteria (Fuzz Orchestra, Le Luci Della Centrale Elettrica, FulKanelli, ex Jennifer Gentle e Ronin), il secondo consecutivo pubblicato per la label americana ThreeOneG, creatura discografica dell’eclettico Justin Pearson (Locust, Retox, Swing Kids, Headwound City), affiancata per la versione in vinile dalla cordata di label italiane Tannen Records e Sangue Dischi. Terzo album e nessun compromesso, ancora: ricerca spasmodica e continua della formula per massimizzare il minimo, moltiplicando esponenzialmente la tensione sonora di due soli strumenti, trasformandoli in una mitragliatrice che non s’inceppa mai, in una montagna russa impazzita.
Reiterazioni continue, micro-alterazioni di mantra monolitici, riff e pattern ritmici accuratamente sezionati e sviscerati in ogni possibile dinamica, titoli fantasmagorici: questi sono gli ingredienti di “Motomonotono”, un marchingegno pronto a esplodere, composto da dieci congegni sonori governati dal codice di un flusso ossessivo e autistico, altamente infiammabile.
Ascoltali https://youtu.be/ VTle-xG-074

FULkANELLI è un mistero del sottosuolo imolese architettato dal Picconatore Paolo ‘VulKan’ Mongardi (ZEUS!, Fuzz Orchestra, Ronin, Jennifer Gentle, Transgender) e dal Gran Mastro della 6 corde – nonché della verde 7 punte – Cristian ‘Helio’ Naldi (Ronin, Simona Gretchen). La Soluzione ricercata trasmuta legno ed elettricità in oro, risanando così la corruzione della Materia Musicale. Le tecniche del procedimento affondano nellʼimprovvisazione atavica, palesandosi in una brodaglia esito di aritmie, circoli inviolabili, armonie sulfuree, anelli eterei, polimetrie celesti, polveri catalizzanti, frutto dʼun interplay morboso, sopra e sotto il Naturale.
Lʼalba di questo cimento sorge grazie ad “AGGARBATOO Vol. 1”, split-tape diviso col sassofonista russo Belokurov VS Marziano alla chitarra preparata (Hiroshima Rocks Around), prodotto da Lemming Records/Hysm?, seguito dal primo album OMONIMO confezionato in una serie CD limitata a 100 esemplari in acciaio e legno, questa volta per mano della cordata Lemming Records, OFFSET Records, Blinde Proteus.
Il nuovo capitolo di imminente uscita, dal titolo “HarmoniKes Mundi”, trae ispirazione dal kepleriano mistero cosmografico, astratto criterio che rapporta analogicamente gli equilibri geometrici e l’armonia delle sfere celesti, quali gli intervalli esistenti fra le rispettive orbite, alla ricerca della “Musica mancante”.
Lo si potrà ammirare in forma vinilica grazie a Lemming Records, NO=FI Recordings, nonché al potenziamento grafico del Re delle Aringhe.
Ascolta: http://fulkanelli.bandcamp. com/

 I Prossimi Concerti in Programma:

Dicembre
25 Xmas w/ Diaframma / Siberia Reloaded
28 Terzo Piano + Freud Box
31 New Year’s Eve Party / Welcome 2017

Gennaio 2017
4 Battisti Night/LatoB+Marco Rissa(Thegiornalisti)
5 OvO + LoScarto
06 Klimt 1918 / Sentimentale
07 Death Winter Coming Fest w/ Natron
+ VxPxOxAxAxWxAxMxC + Intracranial Purulency + One Day In Fukushima
20 Mighty Goose + Hex Ray Gun
21 Garbo
27 C+C=Maxigross + Miles Cooper Seaton (Akron/Family)

Febbraio 2017
03 Destrage + guest
04 Ex-Otago

© Copyright Backstage Press. All Rights Reserved

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.