Delitto in pieno sole, (en plein soleil)

Le location dei film nell’isola verde

Il 25 agosto del 1959 il regista francese Renè Clèment, premio oscar per “Le mure di Malapaga” e Leone d’oro a Venezia per “Giochi proibiti”, sbarcava nell’isola d’ Ischia con la sua troupe francese per girare “En Plein soleil” (delitto in pieno sole). Mentre il borgo di Ischia Ponte riacquistava i suoi spazi e gli ultimi forastieri andavano via, per le stradine del centro storico un giovanissimo Alain Delon si mescolava tra la cittadinanza intenta a preparare i festeggiamenti per il Santo Patrono. Nulla faceva presagire che quel set gli avrebbe portato tanta fortuna. Il Regista Luchino Visconti, in vacanza sull’isola lo vide in quell’occasione e lo ingaggio per interpretare subito dopo “Rocco e i suoi fratelli”, consacrandolo nuovo divo del cinema internazionale. Oggi il borgo offre al turista una visione leggermente diversa da quelle che il regista francese percepiva in quegli anni, il via vai nelle ore di punta di  macchine e motorini hanno  sostituito il vociare degli abitanti del luogo intenti nelle loro faccende quotidiane. Ma il fascino del borgo e l’occhio che lo ricerca attraverso i film che sono stati ambientati è sempre vivo.  Passeggiando tra i suoi vicoli ci si immerge sin da subito nelle location che furono utilizzate: dalla piazza Aragonese, al pontile, da palazzo D’ambra al vecchio cinema “pidocchietto”, oggi trasformato in un negozio, e può capitare che all’improvviso ti trovi sulla location della “fermata della corriera”, la mitica scena che ritrae Alain Delon insieme a Marie Laforet, a distanza di quegli anni chiudo gli occhi e la mia mente vola con l’immaginazione, sembra quasi di percepire quando la giravano, fa un certo effetto.

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.