Al Castello Aragonese, la cena perfetta di Davide Minnella

La cena perfetta, film che racconta di seconde possibilità. Gianfranco Gallo racconta: “Il mio è un personaggio diverso dai soliti camorristi. Ad un certo punto diventa quasi una favola e l’epilogo non è quello che ci si aspetta“. Anche Gianluca Fru, parla del suo personaggio dicendo: “Rosario, un ragazzo di provincia che inizia a lavorare come “scongelatore” e poi diventa molto amico del protagonista…“.

Al centro della storia ci sono Carmine (Salvatore Esposito), Consuelo (Greta Scarano) e ovviamente il cibo. “Abbiamo tentato di rispettare e rappresentare al meglio il lavoro di chi ambisce a diventare chef stellato – ha spiegato Minnella. Mi sono reso conto che la cucina va oltre le dinamiche televisive. È una cosa seria in cui si mette attenzione ai dettagli, cura. Ci tenevo a trasmetterlo nel film e così abbiamo voluto una consulente con noi sul set. Abbiamo chiesto a Cristina Bowerman di prendere parte alle riprese”.  

La cena perfetta è stata proiettata alla Cattedrale e la proiezione è stata preceduta dall’incontro tra i protagonisti del film e il professor Gianni Canova

Gabriella Sandrelli © copyright Backstage Press. All Rights Reserved

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.